Parco nazionale dei Pirenei

Messaggio di avvertimento

  • The string webform:25:confirmation could not be refreshed with the text format html_tiny_mce because it is not allowed for translation.
  • The string webform:25:preview_message could not be refreshed with the text format html_tiny_mce because it is not allowed for translation.

Il Parco nazionale dei Pirenei è stato creato il 23 marzo 1967, dopo vari anni di discussioni appassionate. Dal 2013, mette in opera le azioni della Carta del Parco, definite congiuntamente dai protagonisti locali e convalidate dai comuni.

Patrimonio

Il Parco nazionale si estende si più di 100 chilometri, tra le vallate di Aure e Aspe, lungo la frontiera con la Spagna. Vera e propria barriera climatica, deve l’aspetto verdeggiante dei paesaggi e la profusione di laghi e cascate ai benefici degli influssi oceanici. La Vignemale, vetta più alta dei Pirenei francesi, culmina a 3 298 metri.
Il Parco nazionale svolge il ruolo di zona rifugio per numerose specie: camosci pirenaici, orsi, gipeti… Nel 2014, sono stati reintrodotti i primi stambecchi iberici, una specie ancestrale scomparsa da più di un secolo sul versante francese e dal 2000 nei Pirenei spagnoli. La ricchezza della flora locale è anch’essa eccezionale. Il Parco nazionale promuove l’accoglienza di ogni di tipo di pubblico. I rifugi del Parco nazionale e numerosi sentieri di escursione sono, per esempio, classificati “Turismo e Handicap” per i quattro tipi di handicap.

Carte du Parc national des Pyrénées

Il parco nazionale in poche parole

Parco nazionale dei Pirenei
2 rue du IV septembre
BP736
65007 Tarbes
Tél. :+33(0)5 62 54 16 40

Visita il sito Internet http://www.pyrenees-parcnational.fr/

Chiffres clés

Data di creazione

23 marzo 1967

Ubicazione

Regioni Aquitaine e Midi-Pyrénées,  dipartimenti degli Hautes-Pyrénées (65) e dei Pyrénées-Atlantique (64).

Area del parco nazionale

45 700 ettari

Area di adesione

130 000 ettari